Suggerimenti
View all results

IT'S MORE THAN JUST OIL. IT'S LIQUID ENGINEERING.

  1. HOME
  2. LA STORIA DI CASTROL
  3. CENTRO NOTIZIE
  4. COMUNICATI STAMPA
  5. L'INNOVATIVO SISTEMA DI GESTIONE DELL’OLIO INSTALLATO CON SUCCESSO IN UN PROTOTIPO IBRIDO

L'INNOVATIVO SISTEMA DI GESTIONE DELL’OLIO INSTALLATO CON SUCCESSO IN UN PROTOTIPO IBRIDO

  • Primo veicolo ibrido adattato per ospitare il sistema di gestione attiva dell'olio Castrol Nexcel
  • La prova NEXCEL dimostra il superamento del problema dell'ingombro associato agli attuali gruppi propulsori elettrici ibridi
  • I vantaggi di Nexcel non si limitano al gruppo propulsore e potrebbero influenzare il design dei futuri ibridi

L'azienda orientata all’innovazione Castrol Nexcel ha annunciato il successo della prima fase del programma di sviluppo di ibridi: il lancio di un prototipo ibrido equipaggiato con una cella d'olio Nexcel e relativo supporto. L’installazione del sistema, che fornisce cambi dell'olio ogni 90 secondi e un sistema di riciclaggio dell'olio a ciclo chiuso, è stata effettuata da Prodrive Advanced Technologies. La consulenza tecnica ha condotto il piano di riconversione NEXCEL per offrire una dimostrazione pratica del potenziale di questo packaging installandolo su una Toyota Prius Plug-in del 2018, che mostrerà la tecnologia delle celle d'olio sigillate nella prima applicazione elettrica ibrida di questo tipo.

L'Energy Outlook 2018 di BP prevede un aumento consistente del numero di automobili sul pianeta fino al 2040, con una percentuale sempre maggiore di veicoli elettrici ibridi e una crescita continuativa del numero di automobili con motori a combustione interna.

“Ci stiamo preparando ad affrontare la transizione dal motore a combustione odierno a questi futuri gruppi propulsori, in modo da supportarne l'efficienza ecologica e far sì che possano essere posizionati comodamente all'interno del vano motore”, ha dichiarato il direttore generale per lo sviluppo sostenibile di NEXCEL, John Ward-Zinski. “La gestione attiva dell’olio di Nexcel può potenziare il ruolo dei motori nei gruppi propulsori elettrici ibridi”.

Castrol Nexcel ha installato  la cella d'olio nel vano motore, nella posizione precedentemente occupata dalla batteria a 12 volt che adesso è stata ricollocata sotto il sedile posteriore. In questo modo attorno alla cella c'è molto più spazio per l'accesso e la rimozione.  “Ci aspettavamo che fosse la migliore soluzione tecnica possibile, ma questa collocazione nel vano motore ha sorpreso anche noi, sia da un punto di vista estetico che ergonomico", conclude Ward-Zinski.
NEXCEL considera la tecnologia a celle molto rilevante per il settore dei veicoli ibridi. “La sempre maggiore efficienza delle flotte elettriche ibride porterà un aumento notevole degli utili agli investitori, mentre i benefici ambientali offerti da NEXCEL si sposano perfettamente con la carta della sostenibilità giocata dai gruppi propulsori ibridi”, spiega Ward-Zinski. “La cella d’olio sigillata è una soluzione pulita che facilita il processo di riraffinazione dell’olio esausto, assicurandone la raccolta dopo l'uso. I diversi gradi di olio possono essere separati, evitando contaminazioni e producendo un olio base di migliore qualità. L'olio base così prodotto potrà quindi essere riutilizzato in celle NEXCEL ricondizionate, riducendo il ricorso a materiali vergini”.

L'adozione di NEXCEL è vantaggiosa anche per le trasmissioni ibride del futuro: "Il cambio dell'olio è l'ultima operazione di manutenzione che gli automobilisti devono svolgere sul motore. Considerare l'installazione di NEXCEL già in fase di progettazione del veicolo può apportare considerevoli vantaggi in termini di ingombro. Se coppa dell'olio, tappo di scarico e filtro sono un ricordo del passato, allora anche la manutenzione di routine lo diventerà. Tutto questo aprirà nuovi orizzonti nella progettazione degli spazi all'interno del vano motore", conclude Ward-Zinski. “I vantaggi della tecnologia NEXCEL non si limitano al gruppo propulsore, ma potrebbero plasmare in più di un senso i veicoli ibridi del futuro”.