Suggerimenti
View all results

IT'S MORE THAN JUST OIL. IT'S LIQUID ENGINEERING.

  1. HOME
  2. LA STORIA DI CASTROL
  3. CENTRO NOTIZIE
  4. COMUNICATI STAMPA
  5. CASTROL REINVENTA I FLUIDI DA TAGLIO

CASTROL REINVENTA I FLUIDI DA TAGLIO

Castrol Alusol SL 51 XBB offre vantaggi tangibili senza compromessi

Nuovi standard di produttività, qualità, sicurezza e redditività

17 agosto 2016 – Castrol, leader globale nella produzione di lubrificanti, ha reinventato i fluidi da taglio con il lancio di Castrol Alusol SL 51 XBB.

La tecnologia pionieristica dei fluidi da taglio di Castrol, creata per supportare la produzione di componenti metallici, mantiene costanti i livelli di pH (9 - 9,5) e condizioni stabili più a lungo di altri fluidi da taglio convenzionali. In questo modo, si riduce la necessità di effettuare onerosi trattamenti con additivi e biocidi e ci si protegge da costosi cambi incontrollati del sistema. I prodotti Castrol Alusol XBB, pur non basando la loro tecnologia su componenti che rilasciano boro o formaldeide o su pacchetti aggiuntivi di biocidi e fungicidi, garantiscono il raggiungimento e il superamento delle aspettative di durata richieste dagli standard tecnologici odierni. In molti casi, i clienti hanno potuto ridurre significativamente o eliminare completamente l’uso di biocidi dai propri processi di gestione.

I fluidi da taglio svolgono un ruolo fondamentale nella lavorazione di vari tipi di componenti metallici. Uno dei molti inconvenienti della tecnologia tradizionale è che, con il tempo, il fluido può presentare una contaminazione e proliferazione batterica, con conseguente deterioramento del fluido. Ciò comporta un calo del pH, odori sgradevoli, un’emulsione instabile e prestazioni insufficienti. Grazie all’innovazione apportata dagli ingegneri Castrol, questi nuovi prodotti Alusol XBB ridefiniscono le proprietà dei fluidi da taglio, sono resistenti all’attacco acido da parte dei batteri, si sono dimostrati in grado di mantenere il pH a un livello costante e sono, quindi, naturalmente più resistenti alla proliferazione batterica.

Pawan Sabharwal, vicepresidente Industria e Autotrazione pesante di Castrol India, ha dichiarato: “I nostri ingegneri hanno reinventato le basi della tecnologia dei fluidi da taglio. Grazie a un maggiore controllo del pH, si riduce significativamente o si elimina la necessità di ricorrere a biocidi di intervento per controllare i batteri. Ciò si traduce, in ultima istanza, in significativi miglioramenti nel controllo dei costi di produzione, incrementando la produttività, proteggendo la qualità dei prodotti finali e rispettando i requisiti HSE”.

Aumentando la durata dei fluidi da taglio, i costi associati allo smaltimento dei fluidi esausti vengono ridotti e la stabilità del sistema riduce notevolmente la necessità di costose attività di manutenzione. Anche a basse concentrazioni, i prodotti Castrol Alusol XBB mantengono le prestazioni di lavorazione e possono aiutare a proteggere da corrosione e macchiatura. Le loro eccellenti proprietà di lubrificazione prevengono l’accumulo di sfridi, assicurano una finitura superficiale di alta qualità e riducono al minimo gli scarti.

Castrol Alusol SL 51 XBB migliora la precisione nella lavorazione dell’alluminio. Neutralizza fino al 33% in più di sostanze acide rispetto ai convenzionali fluidi da taglio per alluminio* e riduce i volumi complessivi di fluidi di rabbocco fino al 30%**, assicurando la massima precisione nel taglio. Questi prodotti ottimizzano il fluido in uso e riducono significativamente o eliminano la necessità di additivi biocidi.

La nuova tecnologia dei fluidi da taglio di Castrol interessa anche prodotti che hanno un impatto positivo sul profilo HSE dell’organizzazione, migliorando significativamente l’ambiente dello stabilimento e le condizioni di lavoro. Mantenendo la stabilità del sistema, gli odori sgradevoli prodotti da un’emulsione interessata da un’ampia proliferazione batterica vengono ridotti al minimo e la minore necessità di test dei livelli di pH riduce i potenziali problemi dermatologici dei lavoratori. Inoltre, la necessità ridotta di additivi biocidi abbatte il rischio di manipolare prodotti chimici pericolosi per i lavoratori.