It’s more than just oil, It’s liquid engineering.

  1. HOME
  2. CASTROL NELLO SPAZIO
  3. SAPEVI CHE… - MARTE

CASTROL SU MARTE - SAPEVI CHE…

Consulta le schede seguenti per ulteriori INFORMAZIONI su Marte e sul rover Perseverance e la sua missione

Fai clic sulle schede seguenti per ulteriori informazioni:

MARS
SAPEVI CHE… | MARTE

1. Con un raggio di 3.3896 km e un diametro pari a circa la metà di quello terrestre, Marte è il settimo pianeta più grande del sistema solare. La gravità superficiale è il 38% della gravità terrestre. Ci vogliono 7 mesi per raggiungere il pianeta; dista 300 milioni di miglia (circa 480 milioni di km) dal pianeta Terra.

 

2. Le temperature su Marte sono rigide ed estreme. In media, variano da −62 a −140 ºC. Dagli inverni polari si passa all’estate delle latitudini più basse con temperature di +21 ºC.

 

3. L’atmosfera è formata prevalentemente da diossido di carbonio, azoto e argon. Per gli standard terrestri, l’atmosfera è drasticamente rarefatta; la pressione dell’aria in cima al monte Everest è 50 volte più alta di quella sulla superficie di Marte. Nonostante l’aria rarefatta, i venti marziani possono raggiungere una velocità di 95 km/h, sollevando grandi quantità di polvere che provocano autentiche tempeste e formano suggestivi campi di dune dall’aspetto alieno.

 

4. Rispetto alla Terra, la pressione dell’aria su Marte è dell’1%, con il 95% di diossido di carbonio, il 3% di azoto, l’1,6% di argon e pochi altri elementi a comporre l’atmosfera. Un astronauta senza protezione morirebbe rapidamente su Marte. La superficie non è ospitale per gli esseri umani e le forme di vita più note a causa delle radiazioni, della pressione dell’aria troppo bassa e dell’atmosfera, che contiene solo lo 0,16% di ossigeno.

 

5. Marte ha un’atmosfera rarefatta che non consente all’acqua di scorrere o di ristagnare in grandi quantità sulla superficie. Tuttavia, i ricercatori sanno che esiste ghiaccio sui poli e, probabilmente, località ghiacciate anche sul resto del pianeta. L’interrogativo che si pongono gli scienziati è se un’eventuale fusione in grado di generare acqua sufficiente in estate per un periodo abbastanza lungo possa essere favorevole alla vita microbica.

 

6. La gravità superficiale di Marte è il 38% di quella sulla Terra, il che rende possibile l’esistenza di vulcani più alti senza pericolo di frane. Marte presenta un canyon molto ampio e profondo, conosciuto come Valles Marineris, dal nome dell’astronave che l’ha scoperto (Mariner 9). Si tratta di un canyon di 4.000 km (2.500 miglia) che raggiunge profondità fino a 7 km (4 miglia). Per capire meglio, il Grand Canyon in Arizona si estende per circa 500 miglia (800 km) ed è profondo 1 miglio (1,6 km).


7. Marte, noto come “pianeta rosso”, si è formato circa 4,5 miliardi di anni fa, quando detriti, gas e polvere iniziarono a fondersi. Tanto ferro, forgiato da stelle morte da tempo. Sia la Terra che Marte hanno molto ferro, ma sulla Terra gli elementi pesanti sono sprofondati nel nucleo quando il pianeta era ancora giovane e morbido. Gli scienziati pensano che il ferro si sia uniformemente integrato su Marte a causa della sua minore gravità. Marte, che occasionalmente appare come una luminosa “stella” rossa, prende il suo nome dalla divinità romana della guerra.

 

8. Il pianeta ha due lune (simili ad asteroidi) chiamate Phobos e Deimos. Si prevede che Phobos avrà una breve durata nella vita del sistema solare. Sembra che Phobos sia destinata a schiantarsi sulla superficie di Marte tra 30-50 milioni di anni, o che possa andare in frantumi a causa dell’azione mareale del pianeta, troppo forte per resistervi.


Guarda il video del National Geographic per ulteriori informazioni:

https://www.nationalgeographic.com/science/article/mars-1

https://mars.nasa.gov/all-about-mars/facts

https://mars.nasa.gov/#red_planet/1

Perseverance Rover
Immagine Missione NASA Mars 2020. La missione consiste in un rover lungo 3 metri, chiamato Perseverance, e da un più piccolo "velivolo a rotore" (1,2 metri di diametro), chiamato Ingenuity. Nei primi 30 giorni della missione, l’elicottero dovrà compiere cinque missioni di volo, andando in esplorazione per conto del rover. È il primo tentativo di volo in un altro pianeta. Nel frattempo, il rover cercherà tracce di vita passata nel rosso suolo marziano, limitandosi a cercare nel letto di un antico lago (ora cratere, chiamato Jezero) e preparerà dei campioni della superficie del pianeta che verranno recuperati e analizzati in seguito sulla Terra.
SAPEVI CHE… | ROVER PERSEVERANCE

1. Perseverance presenta, approssimativamente, una lunghezza di 10 piedi (escludendo il braccio), una larghezza di 9 piedi e un’altezza di 7 piedi (circa 3 m x 2,70 m x 2,20 m). Il rover Perseverance, grande all’incirca quanto un’automobile, è piuttosto simile al suo predecessore Curiosity ma risulta tecnologicamente più avanzato. Le statistiche principali e gli strumenti chiave sono:
Lunghezza: 10 piedi (3 metri)
Peso: 2.260 libbre (1.025 kg)
Ruote: sei ruote in alluminio con raggi in titanio
Velocità massima: appena inferiore a 0,1 miglia orarie (152 metri all’ora)

 

2. Secondo le previsioni, Perseverance costerà 2,7 miliardi USD, di cui 2,2 miliardi USD per lo sviluppo dell’astronave, 243 milioni USD per i servizi di lancio e 300 milioni USD per le operazioni e le analisi scientifiche nell’ambito della sua missione principale di 2 anni. L’elicottero Ingenuity costerà altri 80 milioni USD per la costruzione e 5 milioni USD per il funzionamento durante la sua missione di 1 mese.

 

3. Perseverance è molto simile al suo predecessore Curiosity in termini di progettazione complessiva, ma ci sono differenze sostanziali. Oltre al nuovo carico utile scientifico, Perseverance presenta anche una grande “mano”, o torretta, all’estremità del braccio robotico, per afferrare una serie più pesante di utensili, tra cui una punta di carotaggio. Anche il sistema per la raccolta dei campioni è una nuova funzionalità. Gli ingegneri hanno riprogettato le ruote del rover per renderle più resistenti a usura e lacerazioni. Le ruote di Curiosity sono state danneggiate dalla guida su rocce taglienti e appuntite.

 

4. Il sistema di raccolta dei campioni del rover contiene tre elementi robotici. Il più visibile è il braccio robotico a cinque giunti lungo 2,1 m (7 piedi), imbullonato al telaio. Un trapano rotativo a percussione sulla torretta del braccio è in grado di estrarre parti di nucleo intatte dalla roccia marziana. Questi nuclei, delle dimensioni di gessetti, vengono introdotti in una provetta campione. Il braccio robotico principale, quindi, posiziona la provetta piena su un meccanismo situato nella parte anteriore del rover, detto “carosello”. Perseverance è molto simile al suo predecessore Curiosity in termini di progettazione complessiva, ma presenta differenze sostanziali. Oltre al nuovo carico scientifico utile,

 

5. Perseverance presenta anche una grande “mano”, o torretta, all’estremità del braccio robotico, per afferrare una serie più pesante di utensili, tra cui una punta di carotaggio. Anche il sistema per la raccolta dei campioni è una nuova funzionalità. Gli ingegneri hanno riprogettato le ruote del rover per renderle più resistenti a usura e lacerazioni. Le ruote di Curiosity sono state danneggiate dalla guida su rocce taglienti e appuntite.

 

6. Il sistema di raccolta dei campioni del rover contiene tre elementi robotici. Il più visibile è il braccio robotico a cinque giunti lungo 2,1 m (7 piedi), imbullonato al telaio. Un trapano rotativo a percussione sulla torretta del braccio è in grado di estrarre parti di nucleo intatte dalla roccia marziana. Questi nuclei, delle dimensioni di gessetti, vengono introdotti in una provetta campione. Il braccio robotico principale posiziona quindi la provetta piena su un meccanismo situato nella parte anteriore del rover, detto “carosello”.

 

 7.    Strumentazione di esplorazione nel dettaglio

    A.  Mastcam-Z: il sistema della telecamera montato sull’albero del rover equivale a un paio d’occhi sulla testa. Il suo compito principale è creare video ad alta definizione, immagini panoramiche e in 3D a colori della superficie marziana e fluttuare nell’atmosfera per catturare obiettivi a distanza grazie a una speciale lente di ingrandimento
    B.    Moxie: lo strumento sperimentale per l’utilizzo delle risorse in situ di Mars Oxygen (Mars Oxygen In-Situ Resource Utilization Experiment) è progettato per la produzione di ossigeno a partire dal diossido di carbonio presente nell’atmosfera. Questa funzionalità sarà necessaria per aiutare i futuri esploratori umani e rendere possibile la creazione di propellente per razzi in loco. Si tratta di un passaggio necessario per riportare sulla Terra gli astronauti su Marte dopo le missioni.
    C.    SuperCam: SuperCam è un sistema formato da telecamera, laser e spettrometro, utile a individuare composti organici, parte fondamentale della ricerca riguardante le tracce di vita microbica passata. Può identificare la composizione chimica e minerale di obiettivi piccoli quanto la punta di una matita a una distanza superiore a 20 piedi (7 metri).
    D.    Sherloc: lo strumento di scansione degli ambienti abitabili con Raman e luminescenza per sostanze organiche e chimiche (Scanning Habitable Environments with Raman & Luminescence for Organics & Chemicals), insieme alla sua telecamera (denominata Watson), è in grado di scattare immagini microscopiche di Marte e analizzarle. Dotato di un laser che può scalfire la superficie, Sherloc è in grado di misurare le sostanze chimiche presenti nel suolo e nelle rocce utilizzando una tecnica nota come spettroscopia.

 

8. Il paracadute arancione e bianco utilizzato per far atterrare il rover su Marte conteneva un messaggio codificato che è stato decifrato da alcuni utenti di Twitter. Un codice binario nascondeva il messaggio “Dare mighty things” (osa cose potenti) nel pattern del colore del paracadute. Oltre 11 milioni di persone si sono registrate per avere i propri nomi affissi sulle fettucce di silicone che avrebbero viaggiato fino a Marte con Perseverance. I nomi sono stati selezionati attraverso una campagna di sensibilizzazione della NASA, ma non sono leggibili a occhio nudo. Esiste un altro messaggio speciale nascosto sulla piastra in alluminio in bella vista che sostiene le fettucce con un’illustrazione della Terra, del Sole e di Marte. Nei raggi del Sole si legge il messaggio “Explore as one” (Esploriamo insieme) in codice Morse.

https://mars.nasa.gov/msl/mission/science/summary/
 
Ulteriori informazioni sul rover Perseverance di Mars 2020
CASTROL IN SPACE
Immagine Missione NASA Mars 2020. La missione consiste in un rover lungo 3 metri, chiamato Perseverance, e da un più piccolo "velivolo a rotore" (1,2 metri di diametro), chiamato Ingenuity. Nei primi 30 giorni della missione, l’elicottero dovrà compiere cinque missioni di volo, andando in esplorazione per conto del rover. È il primo tentativo di volo in un altro pianeta. Nel frattempo, il rover cercherà tracce di vita passata nel rosso suolo marziano, limitandosi a cercare nel letto di un antico lago (ora cratere, chiamato Jezero) e preparerà dei campioni della superficie del pianeta che verranno recuperati e analizzati in seguito sulla Terra.
SAPEVI CHE… | STRUMENTAZIONE DI PERSEVERANCE

Il rover Perseverance vanta sette strumenti principali:

 

Mastcam-Z

Un sistema avanzato di telecamere con capacità di restituire immagini panoramiche e stereoscopiche e speciale zoom. Lo strumento può aiutare anche i ricercatori a valutare la mineralogia della superficie marziana e ad assistere alle operazioni del rover.

 

Mars Environmental Dynamics Analyzer (MEDA)

L’analizzatore della dinamica ambientale di Marte è un set di sensori in grado di fornire misurazioni di temperatura, velocità e direzione del vento, pressione, umidità relativa, dimensioni e forma della polvere.

 

Mars Oxygen ISRU Experiment (MOXIE)

Lo strumento di sperimentazione ISRU di Mars Oxygen conduce un’indagine attraverso tecnologie di esplorazione allo scopo di ottenere ossigeno dal diossido di carbonio presente nell’atmosfera di Marte.

 

Planetary Instrument for X-ray Lithochemistry (PIXL)

Si tratta di uno spettrometro di fluorescenza a raggi X con telecamera ad alta risoluzione in grado di determinare la composizione elementare sottile dei materiali presenti sulla superficie di Marte. PIXL offrirà funzionalità che consentono una precisione del rilevamento e dell’analisi degli elementi chimici mai vista in passato.

 

Radar Imager for Mars’ Subsurface Experiment (RIMFAX)

Il registratore di immagini radar per gli esperimenti nel sottosuolo di Marte è un radar a penetrazione con una risoluzione della portata di centimetri, in grado di offrire informazioni sulla struttura geologica del sottosuolo.

 

Scanning Habitable Environments with Raman & Luminescence for Organics & Chemicals (SHERLOC)

Lo strumento di scansione degli ambienti abitabili con Raman e luminescenza per le sostanze organiche e chimiche è uno spettrometro con imaging di precisione e laser ultravioletto (UV) in grado di determinare con precisione la mineralogia e individuare i composti organici. SHERLOC è il primo spettrometro UV Raman a volare sulla superficie di Marte e fornirà misurazioni complementari ad altri strumenti presenti nel carico.

 

SuperCam

Strumento in grado di fornire imaging, analisi della composizione chimica e mineralogia. Questo strumento può rilevare la presenza di composti organici nelle rocce e regolite a distanza. Questo strumento riceve anche un contributo significativo dall’Istituto francese per gli studi spaziali e la ricerca in astrofisica e planetologia, Centre National d’Etudes Spatiales, Institut de Recherche en Astrophysique et Planétologie (CNES/IRAP) France.

 
https://mars.nasa.gov/#mars_exploration_program/6
https://mars.nasa.gov/mars2020/mission/science/

ULTERIORI INFORMAZIONI