LA STORIA DI CASTROL NEL MONDO DELLE CORSE

Introduzione

IL NOSTRO PEDIGREE NEL MONDO DELLE CORSE

LA STORIA DELLA PASSIONE DI CASTROL PER LE CORSE

Castrol è stato costantemente in prima linea nelle gare motociclistiche fin dalla nascita di questo sport agli inizi del 1900.

La nostra partnership tecnica di vecchia data con i principali produttori motociclistici mondiali e l'uso delle corse motociclistiche di alto livello come campo di prova sono una parte molto importante del nostro costante sviluppo di prodotti di alta qualità; sia per i piloti professionisti che per gli appassionati delle due ruote di tutto il mondo.

Il successo di Castrol nel mondo delle corse motociclistiche risale agli albori delle corse al TT dell'Isola di Man nel 1907, per arrivare ad oggi alle potenti moto del Campionato MotoGP.

Nel corso degli anni '20 e degli anni '30 il motociclismo come sport iniziò a prendere piede in tutta Europa, ma l'avvento della Seconda Guerra Mondiale portò alla sospensione delle gare ufficiali, che non furono riprese fino al 1949, anno della creazione del nuovo Campionato Mondiale. Eppure, per tutto questo tempo, Castrol rimase vicino al cuore delle gare motociclistiche e tra il 1922 e il 1947 tutti i vincitori del TT dell'Isola di Man utilizzavano lubrificanti Castrol.

I turbinosi anni '50

Per visualizzare questo video devi abilitare Javascript.

Video in caricamento

Aspetta

1950

Gli anni '50 sono ampiamente considerati "Gli anni d'oro" delle gare motociclistiche e, con l'inizio del decennio, le squadre ufficiali Norton e Gilera stabiliscono gli standard che tutti gli altri dovevano seguire, entrambe utilizzando lubrificanti Castrol.

1957

La squadra Gilera vince sei titoli nella classe 500 nella metà degli anni '50 servendosi di lubrificanti Castrol. Tuttavia, con l'avvicinarsi della fine del decennio, alla fine degli anni '50, praticamente tutte le fabbriche italiane sono costrette ad abbandonare le corse perché l'avvento delle utilitarie aveva distrutto il mercato delle moto da strada. L'unica eccezione fu la MV Agusta, che divenne il nome preminente nelle corse motociclistiche, vincendo 139 gran premi nella classe 500cc dal 1952 al 1976.

1958

Castrol e Honda avviano la loro collaborazione che porterà numerosi successi. Honda si mette in contatto con Castrol prima del loro debutto nelle gare 1959 dell'Isola di Man e servendosi dei lubrificanti Castrol, si aggiudica il titolo Produttori al primo tentativo.

Gli scintillanti anni '60

Per visualizzare questo video devi abilitare Javascript.

Video in caricamento

Aspetta

1960

Proprio come gli italiani si erano serviti delle corse per dimostrare la qualità della loro tecnologia, l'industria motociclistica giapponese stava iniziando in quegli anni a stabilire la propria reputazione internazionale. Come sempre, le gare erano il modo migliore per dimostrare la loro superiorità; servendosi del Castrol R30, tra il 1959 e il 1967 Honda vince 10 campionati produttori e 17 titoli mondiali individuali.

1966

Lo sviluppo e la complessità dei motori raggiungono nuove vette con le 250cc quattro tempi a sei cilindri da 20.000 giri al minuto, in contrapposizione ai due tempi quattro cilindri. La corsa tecnologica esplode: i progettisti dei motori sono infatti convinti di poter sviluppare potenze sempre maggiori servendosi di sempre più cilindri.

1968

Il costo per rimanere competitivi in pista comincia a farsi sentire per i produttori giapponesi e – nel 1968 – di questi rimaneva solo la Yamaha. Per un decennio, la squadra ufficiale Italiana MV Agusta, capitalizza sull'assenza di avversari giapponesi aggiudicandosi la maggior parte dei titoli della 500cc.

I sensazionali anni '70

Per visualizzare questo video devi abilitare Javascript.

Video in caricamento

Aspetta

1970

La MV Augusta continua a godere del successo nelle competizioni grazie al suo pilota di punta Giacomo Agostini, divenuto il pilota di maggior successo nella storia del Campionato del Mondo. In totale, Agostini vince 15 Campionati del Mondo, 7 dei quali nella classe 500cc su una MV Augusta quattro tempi a tre cilindri.

1974

Con un colpo di scena sensazionale, Agostini passa dalla MV Agusta alla Yamaha. Il team Yamaha chiede a Castrol di sviluppare un olio sintetico in grado di battere il Castrol R lubrificando il motore in maniera più efficace, aggiungendo potenza e aiutando a combattere la detonazione nel motore. Il risultato di questa richiesta fu lo sviluppo del mitico Castrol A747: un olio che – dopo 30 anni di utilizzo – ancora viene considerato tra i migliori.

1979

Dopo un'assenza durata 10 anni, Honda fa il suo rientro nel Campionato del Mondo e Castrol viene coinvolta nello sviluppo di una delle moto da corsa più influenti dei tempi moderni: l'incredibile Honda NR500, con otto valvole per cilindro e pistoni ovali. Su richiesta di Honda, Castrol produce uno speciale lubrificante da competizione per il motore da 22.000 giri al minuto; il mezzo influenzò l'educazione dei tecnici Honda e aprì la strada a tutta una serie di innovative moto da corsa Honda.

Gli emozionanti anni '80

Per visualizzare questo video devi abilitare Javascript.

Video in caricamento

Aspetta

1983

Il pilota americano Freddie Spencer si aggiudica il Campionato del Mondo nella categoria 500cc sulla sua Honda lubrificata da Castrol. All'età di 21 anni era il pilota più giovane a conquistare il titolo e la sua moto, la NS500 2 tempi a tre cilindri, era un'evoluzione della NR500 che Castrol aveva aiutato Honda a sviluppare.

1984

Honda si unisce a Suzuki e Yamaha creando un due tempi a quattro cilindri, dando così origine alla classica “battaglia a tre”. Di tanto in tanto altri pretendenti, dei quali uno dei principali era la squadra italiana della Cagiva, si univano al vertice. La qualità nelle competizioni era eccellente, ma da un punto di vista tecnico non erano stati fatti progressi degni di nota. Contemporaneamente, le leggi contro le emissioni contribuivano a sfavore dei due tempi e le gare di GP stavano perdendo il loro valore come arena per lo sviluppo di nuove tecnologie per le moto da strada.

1986

Mentre i produttori e le funzioni governative di tutto il mondo discutono della futura direzione di questo sport, Castrol continua a sostenere alcuni dei piloti di maggior successo. Ad esempio, nel 1986 il venezuelano Carlos Lavado si aggiudica il Campionato del Mondo con la sua Yamaha 250 lubrificata da Castrol.

1989

Alla fine degli anni '80 i produttori continuano a cercare un modo per ristabilire il legame tra le loro attività nel campo delle competizioni e i loro prodotti commerciali per moto da strada. Le competizioni del GP sono costose e devono essere giustificate e – laddove la maggior parte delle tecnologie possono essere sviluppate senza entrare in pista – i produttori continuano ad ottenere preziose indicazioni per migliorare I propri prodotti dal mondo delle corse.

Gli anni '90 e il futuro...

Per visualizzare questo video devi abilitare Javascript.

Video in caricamento

Aspetta

1993

Per tutti gli anni '90 Castrol continua ad essere associata con i principali nomi del motorsport; quando Wayne Rainey giunge alla vittoria nella stagione 1993, la sua Yamaha YZR500 è lubrificata con Castrol. Per citare alcuni tra i più famosi vincitori del Campionato del Mondo che si servono di Castrol negli anni '90 e nel 2000: John Kocinski, Colin Edwards e Sete Gibernau.

1999

Le discussioni tenutesi alla fine degli anni '90 portano alla proposta avanzata da Yamaha e Honda affinché la classe 500cc GP venga trasformata in modo tale da consentire ai produttori di sviluppare nuove tecnologie che possano essere utili per la creazione di moto commerciali da strada, mantenendo ovviamente lo spettacolo in pista. La proposta viene accolta e nel 2002 viene annunciato che la classe regina delle gare motociclistiche passerà dall'essere una classe 500cc unicamente a due tempi, ad una classe combinata 500cc a due tempi e 990cc a quattro tempi. Alla fine del 2003 tutte le due tempi erano sparite, superate in potenza dalle quattro tempi: moto potenti e facili da guidare.

2003

Dopo la duratura partnership piena di successi con Honda nel World Superbikes, nel 2003 Castrol torna al campionato GP, producendo la nuova gamma di lubrificanti speciali “Castrol Power 1” per la Honda RC211V 990cc V5 del Team Gresini Honda.

Oggi Castrol è ancora in prima fila...

…aggiornando la sua teconologia a due tempi con l'introduzione del Castrol XR77 per i due tempi da competizione alimentati a benzina verde e la tecnologia Castrol Power 1 per le nuove generazioni di quattro tempi.

Un record vincente – Le moto lubrificate da Castrol nelle gare di Gran Premio
  • oltre 471 gare vinte con 59 produttori
  • 268 podi
  • 127 gare vinte con Honda
  • 35 gare vinte con Yamaha
  • 77 gare vinte con Norton
  • 28 gare vinte con BMW